sabato 18 novembre 2017 - Aggiornato alle 13:16

Politica & Lavoro

Gragnano - Cimmino pronto a varare la giunta. Quattro gli assessori 'certi'

Oltre ad Alberto Vitale (vicesindaco) e Michele Bernardo (Ambiente), nell’esecutivo potrebbero entrare anche Rosina Abagnale (figlia di Giuseppe, ex vicesindaco della giunta Patriarca e poi avvicinatosi a Cimmino) e Sara Elefante.

Tarda ad arrivare l'ufficializzazione della giunta. Il sindaco Paolo Cimmino, pur avendo ormai avuto l'ok dalle varie liste civiche, non ha ancora resi noti i nomi degli assessori. Ma i nomi certi (o quasi) nel borsino del toto-giunta sembrano saliti a quattro. Oltre ad Alberto Vitale (vicesindaco) e Michele Bernardo (Ambiente), nell’esecutivo potrebbero entrare anche Rosina Abagnale (figlia di Giuseppe, ex vicesindaco della giunta Patriarca e poi avvicinatosi a Cimmino) e Sara Elefante. Quest’ultima sarebbe stata indicata dalla lista Gragnano Hub, guidata dal consigliere Aniello D’Auria che, invece, andrebbe a svolgere il ruolo di presidente del Consiglio comunale. Restano i dubbi tuttavia sul quinto nome, sul quale il sindaco ha deciso di prendere ancora qualche giorno di tempo. “Il nostro obiettivo è quello di fare in fretta – ha commentato Cimmino – per dedicarci anima e corpo al programma amministrativo. Come prima cosa, dobbiamo completare l’iter per l’approvazione del Puc (Piano Urbanistico Comunale).

Inoltre, ci dedicheremo alla tutela e alla salvaguardia della Valle dei Mulini. Il tutto, senza dimenticare le politiche sociali e il turismo, attraverso la valorizzazione dei nostri prodotti enogastronomici e della pasta in particolare”. Per quanto riguarda le opposizioni, invece, si punta a vigilare “in maniera costruttiva” sull’operato della giunta e della maggioranza. Patrizio Mascolo (capogruppo dei centristi) riunirà nei prossimi giorni i suoi fedelissimi per fare il punto della situazione e indicare il percorso politico che punta a monitorare in maniera costante l’attività amministrativa di Cimmino. Silvana Somma invece (Pd) è alle prese anche con la difficile situazione che attraversa il partito, dopo le sue dimissioni rassegnate nella scorsa assemblea svoltasi nella sezione “Sereni” di via Castellammare.


mercoledì 6 luglio 2016 - 11:10 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Sponsor
 
penisolachannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO